Non solo uffici e negozi, ma anche il tetto di un edificio è un luogo di lavoro meno insolito e più frequentato di quanto si potrebbe credere: lattonieri, operai edili, antennisti lavorano spesso ad alta quota, dunque devono essere protetti dai pericoli del caso.

Il D. Lgs. n. 81/08 – Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro –, così come modificato dal D. Lgs. n. 106/2009, esprime in modo perentorio l’importanza della sicurezza su tutti i luoghi di lavoro. In particolare, per il contenimento del rischio di cadute dall’alto, impone l’installazione di adeguati sistemi di protezione collettiva o individuale, combinati con ancoraggi singoli o linee vita: non solamente chi accede al tetto, ma chiunque esegua un lavoro ad un’altezza superiore a due metri dal suolo ha l’obbligo di avvalersi di questi impianti.

A dover provvedere alla sicurezza dei lavoratori è sempre il committente, che nel caso del condominio è da ritrovarsi nella figura professionale dell’amministratore il quale è tenuto a garantire la sicurezza di chiunque esegua un lavoro all’interno degli spazi comuni condominiali. Egli dovrà provvedere non soltanto all’installazione della linea vita, ma dovrà pure rispondere del suo stato di efficienza. Soltanto eseguendo le verifiche periodiche prescritte dall’UNI-EN 795:2002 è possibile garantire al lavoratore un adeguato livello di sicurezza sicurezza.

Eurocert, da sempre attenta a supportare l’amministratore nelle sue molteplici mansioni, assicura la massima perizia e professionalità nell’esecuzione della verifica periodica funzionale della linea vita. Eurocert dispone di personale altamente qualificato che nel corso del sopralluogo verificherà l’integrità di tutte le componenti dell’impianti, nonché la corretta installazione della fune d’ancoraggio.