L’attestato va rinnovato quando si effettuano interventi che modificano le prestazioni energetiche o la destinazione d’uso.

 

Che cos’è l’A.C.E. – attestato di certificazione energetica ?

L’A.C.E. o Attestato di Certificazione Energetica è un documento attestante le prestazioni energetiche, secondo classi di consumo da A+ a G, di un edificio o immobile, sia in qualità di singola unità immobiliare o di più unità appartenenti allo stesso edificio (qualora utilizzino un comune impianto di riscaldamento; condividano la stessa destinazione d’uso: residenziale, industriale-artigianale, commerciale-uffici; presentino un’ unica proprietà o un medesimo amministratore).
L’ACE ha validità legale, di durata decennale. Deve essere rinnovato quando l’unità immobiliare subisce interventi significativi che ne modificano le prestazioni energetiche oppure nel caso in cui cambi la destinazione d’uso della stessa.


 

Quando è necessario redigere l’ACE ?

Nei seguenti casi:

– Edifici di nuova costruzione

– Ristrutturazione edilizia

– Compravendita o locazione di un intero immobile o di singole unità immobiliari

– Sgravi fiscali o incentivi


 

Dal 1 gennaio 2012:

– Classe ed I.p.e. devono essere indicati in tutti gli annunci commerciali. Ma cosa è esattamente l’IPE ?

L’IPE esprime il consumo di energia primaria complessivo riferito a tutti gli usi energetici dell’edificio, rapportato all’unità di superficie utile energetica o di volume lordo, espresso rispettivamente in KWh/(metroquadro-anno) o KWh/(metrocubo-anno).

 Sanzioni:

– Mancato rilascio del titolo abitativo e degli incentivi

– Impossibilità di rogitare il passaggio di proprietà dell’immobile

Nota bene:

– L’autocertificazione per edifici di classe G non è stata abrogata definitivamente dal DM 22/11/2012


 

Cosa si deve fare per certificare un immobile?

Rivolgersi a professionisti abilitati.
L’ACE dev’essere redatto, esclusivamente, da un certificatore accreditato secondo la normativa regionale o nazionale quale è EUROCERT SRL.


 

E’ possibile una certificazione energetica condominiale ?

 Secondo le linee guida, negli edifici multipiano o nei complessi di villette a schiera è possibile una certificazione comune “per unità immobiliari che presentano caratteristiche di ripetibilità logistica e di esposizione (piani intermedi), sia nel caso di impianti centralizzati che individuali, in quest’ultimo caso a parità di generatore di calore per tipologia e potenza”.
Perciò vanno differenziati gli appartamenti ai piani intermedi da quelli all’ultimo e primo piano che sono più esposti al freddo e al caldo.
In compenso, se esiste una caldaia centralizzata priva di termoregolazione e contabilizzazione del calore è concesso di ripartire l’indice di prestazione energetica dell’intero edificio in base ai millesimi-calore approvati in condominio.
Un’ unica certificazione condominiale consente un notevole risparmio rispetto a tante certificazioni singole.



Per
 Preventivi spedire una e-mail a commerciale@eurocert.it
o chiamare il NUMERO VERDE 848-391991